NEWS

ITA | ENG
AA  

BANCO FARMACEUTICO, NISSAN ED ENEL ENERGIA INSIEME
PER SOSTENERE IL VIAGGIO DEL FARMACO

L'attaccante della Roma Edin Džeko palleggia sul tappeto cinetico regalando energia a Banco Farmaceutico e al quotidiano viaggio del farmaco



Nasce la partnership tra Banco Farmaceutico, Nissan ed Enel Energia per sostenere il viaggio del farmaco. Presso l’aeroporto di Roma – Fiumicino, l’azienda automobilistica ha installato un tappeto cinetico, passando sul quale i passeggeri generano – grazie alla partnership con Enel Energia - carica per la Nissan LEAF.

L’automobile è stata affidata in comodato gratuito per tre mesi (gennaio - marzo 2017) a Banco Farmaceutico.

Grazie a questa concessione, Banco Farmaceutico riduce gli oneri del tragitto che il medicinale deve compiere per giungere dal luogo in cui è stato donato a quello in cui ne è stata fatta richiesta per aiutare i bisognosi.

Tale sostegno risulterà determinante in occasione della XVII GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco, che si svolgerà sabato 11 febbraio 2017 a Roma e in tutta Italia.

L'unicità di Nissan LEAF permetterà, grazie al suo motore elettrico, di consegnare il farmaco ad impatto zero, rendendo questo circuito ancora più virtuoso, ma anche di depositarlo in quelle zone dove l'accesso sia limitato, o in luoghi sensibili all'inquinamento acustico, o in orari notturni.

“Ringraziamo davvero di cuore Nissan e Enel Energia per averci scelto come partner dell’iniziativa, attraverso la quale il quotidiano viaggio del farmaco diventa meno difficoltoso. Si tratta di un modo concreto e incisivo per aiutare gli enti caritativi e i poveri che, ogni giorno, esprimono un drammatico bisogno di medicinali: in 3 anni, la richiesta di farmaci da parte degli enti convenzionati con Banco Farmaceutico è salita del 16%, mentre gli utenti complessivi sono cresciuti nel 2016 del 37,4% (nel 2016, gli enti sostenuti da Banco Farmaceutico hanno aiutato oltre 557mila persone, il 12% dei poveri italiani). Un bisogno che non riguarda solo i poveri, ma oltre 12 milioni di italiani e 5 milioni di famiglie che hanno dovuto limitare il numero di visite mediche o gli esami di accertamento per ragioni di tipo economico.
Siamo inoltre felici di contribuire a promuovere l’educazione all’energia a impatto zero. Banco Farmaceutico, infatti, abbraccia da sempre la cultura del non spreco declinandola, in particolare, nell’iniziativa Recupero Farmaci Validi, inaugurata proprio a Roma e attualmente presente in 9 Città italiane” afferma Paolo Gradnik, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus.